Dell'Sfera del mondo
Author / Editor: Piccolomini, Alessandro
Publishing place: Vinegia | Year of publication: 1579
Call number: 915412 4 Astr.u. 119 915412 4 Astr.u. 119
Permalink: http://www.mdz-nbn-resolving.de/urn/resolver.pl?urn=urn:nbn:de:bvb:12-bsb10152152-1

No full-text available.

[Search within tome] [PDF-Download] [OPAC]
Scan


25o LIBRO


no piccoliffime , le. minutiffime alla vifla noftra , non penfaronoglì A-
ftrologi di aflaticarfi per hauerne notitia ; fi perche in così innumera­
bile moltitudine,giudicarono efler vana , & quafi inutile ogni diligeft-
tia,& ogni fatica, che fi poneilè per la loro cognitione . Et Ci ancora per
cheffimarono,cheeflendo quelle di così apparente piccolezza, non do*
ueflèro hauer fi gran forza,& poflànza in quefle cofe inferiori,come ftt
mauano che haueflero quelle altre . Furó dunque con tenti della cogni
tionedi quelle,che fino afei forti di diuerfità di grandezza , fuileio tra
di loro, > ' '


Nella prima grandezza pofer quelle, che appaian maggiori), più lu­
cide^ più notabili dell'altre fifle tutte.Nella feconda grandezza pofer
quelle,che alquanto fuflèr minori delle prime. Et così di mano in ma­
no vennero comprendendo le minori, finoche à quelle arriuarono,
che il iefto luogo tengono di diflerentegrandezza . Et apparendo loro
aliai piccole,non volfero oltra di quefla piccolezza, paflare con le loro
confiderationi, per le ragioni dette poco di fopta. Ec tra? tutte le lèi dif­
ferenti grandezze comprefero,& accolfero vn nurrierodi mille è vinti-
due llelle fifle . Et tante fon quelle, delle quali han notula hoggi gli A-
ftrologi , & delle quali hanno li Poeti adorne , &ripiene qua* antaotto
figure, ò vero imagini in Cielo ; come già diciatto anni fono, dichiarai
nel mio Libro delle Stelle fifle.


Delle diflantie, drjpacij, che fon tra noi, & ciafeheduna Sfera
del Cielo. Capo XV II.


SEcondo l'oppenione di Alfagranio, farà tanto fpacio di diftantia
tra'l centro della terra ,& la Sfera della Luna, quanto importano
quafi trentatre femidiametri, della terra. jEt poco in quefto;ò nulla èe-
gli diflerente da Tolomeo, fi come parimente nel la diftarftia del Sole
non fon diuerfi quefli due Scrittori . Tra noi dunque & la concaua fu
;erficie della Sfera della Luna,farannofolamente 32. femidiametri del
a terra: pofeia cliedi quei ìì.fe nedeue fottrarre vno , ilquale s'inter
pone tra noi , Se il centro della terra . Onde facil colà ci farà di ridur­
re quefla diflantia à miglia noflre : conciofia che fapendo noi già che
il femidiametro della terra ridotto ànoftre miglia contiene ìoi t. mi­
glia, comefi èvedutodifopra, farà forza che per le regole delle mol-
tiplicationi, moltiplicando 501 1. per trentadue fappiamoancora co­
me tra noi, & la detta Sfera fono 1 603 ìi. miglia. Parimente pone
Alfagranio quanti femidiametri della terra ficontenghino negli fpa-
ci),ò vero diflantie,che fono tra'l centro della terra,& l'altre Sfere cele


l

Scan

Usage guidelines

If you have any questions or comments, please contact Digitale.Bibliothek[at]bsb-muenchen.de